Bandiera zero per Corigliano Rossano pure grazie alla Regione e al Ministero Bandiera blu Mare Spiaggia

È appena terminata la 36ª edizione per l’assegnazione delle Bandiere Blu. Sono i riconoscimenti assegnati dall’ Ong danese Fee, (Foundation for Environmental Education), ai comuni rivieraschi ed agli approdi turistici che si distinguono per qualità delle acque più incontaminate e dei servizi eco-sostenibile, includendo tutto. L’iter procedurale, certificato secondo la norma UNI-EN ISO 9001:2015, è stato alla base della valutazione delle candidature, permettendo alla giuria nazionale, dopo un primo giudizio della giuria internazionale, di selezionare 210 comuni e 427 spiagge. Nella fase di valutazione nazionale hanno dato il loro contributo altri enti come i Ministeri della Transizione ecologica, delle Politiche agricole e del Turismo, il Coordinamento assessorati regionali al Turismo, l’Ispra, l’Istituto superiore di sanità, il Laboratorio di oceanologia ed ecologia marina dell’università della Tuscia e ancora la Federazione nazionale degli Ordini dei chimici e dei fisici, l’Anci e organismi privati quali i Sindacati Balneari (Sib-Confcommercio, Fiba, Confesercenti) e la sezione salvamento della Fin. Sono 17 i riconoscimenti per la Calabria, con due nuovi ingressi: Caulonia e Isola di Capo Rizzuto. Le località calabresi che vedono confermato il titolo di bandiera Blu sono: In provincia di Cosenza Tortora, Praia a Mare, San Nicola Arcella, Santa Maria del Cedro, Diamante, Roseto Capo Spulico, Trebisacce, Villapiana. Nel Crotonese: Cirò Marina, Melissa. Nel Catanzarese: Sellia Marina, Soverato. Nel Vibonese: Tropea. In provincia di Reggio Calabria: Roccella Jonica e Siderno. Diamante, riconferma la Bandiera Blu che è un motivo di gioia per la comunità. Bandiera zero per le bellissime spiagge e stupendo mare di Corigliano Rossano. Bandiera zero a posto della bandiera blu per Corigliano Rossano pure grazie alla Regione Calabria e al Ministero

Corigliano Rossano: Gravissimo incidente tra auto e una moto guidata 17enne
Movimento per l’Italia