È l’evento sportivo del pedale più importante del mondo dopo il Giro de France, ma ai politici di Corigliano Rossano, come le altre cose, non gli entra in testa. È la 105ª edizione e partirà dalla città di Avola, in Sicilia, per risalire tutta la penisola italiana. È la fuggita occasione economica territoriale, oltre allo spettacolo itinerante, per riscattare la bellezza e le potenzialità di Corigliano Rossano agli occhi dei cittadini dell’intera Italia e non. Infatti, le città italiane che saranno tappa saranno nominate e ripetute nei media tantissimi giorni. Nemmeno questa positività ha interesse per i politici che rappresentano la nostra zona per stimolare gli organizzatori di consentire una tappa nella città per mettere in vetrina il paesaggio mare montagna e garantire il processo promozionale economico territoriale della città di Corigliano Rossano. Giro d’Italia: Corigliano Rossano Saltata grazie ai politici

Corigliano Rossano: Gravissimo incidente tra auto e una moto guidata 17enne
Movimento per l’Italia