Riforma Fiscale: Movimento per l’Italia

Riforma Fiscale: Copiatura del Movimento per l'Italia

È stata accolta la riforma fiscale che ha portato alla revisione delle aliquote irpef per tassare i ricchi. Comunque, non è proprio come avrebbe varato il nostro rappresentante del Movimento per l’Italia, Gianluca Giuseppe Caracciolo, però meglio accontentarsi. In sostanza riguarda il passaggio da cinque a quattro scaglioni irpef, con le modifiche alle relative aliquote. Tuttavia impone delle riflessioni in termini di addizionale per Comune e Regione riferendomi alle addizionali irpef delle Regioni, così come pure per quei 2.959 Comuni , il 43,6% degli enti che l’applicano, i quali hanno deciso di differenziare le aliquote per fasce di reddito. In particolare, nessuna variazione per redditi sotto ai 15 mila euro; Si riduce di 2 punti, dal 27 al 25%, per i redditi tra i 15 e i 28 mila euro; Riduzione di 3 punti, dal 38% al 35%, tra i 28 mila e i 50 mila euro di reddito; Aumenta per sopra i redditi di 50 mila euro, dove l’aliquota passa al 43% (prima era del 41% sopra i 55 mila euro). Dalla disamina si desume che i redditi bassi non godono di nessun sconto di imposte rilevando che è il massimo della riforma fiscale che il partito unico di destra e sinistra politica sono riusciti a garantire ai cittadini, abbinando all’altra stupidaggine della flat tax. Riforma Fiscale: Copiatura del Movimento per l’Italia – Corigliano Rossano – Addizionale irpef Comune – Regione

Riforma fiscale - Movimento per l'Italia - Gianluca Giuseppe Caracciolo -  Corigliano Rossano - tassare i ricchi - Addizionale irpef Comune - Regione
Riforma Fiscale
Riforma Fiscale del Movimento per l'Italia - Riforma irperf - Gianluca Giuseppe Caracciolo - Corigliano Rossano - Tassare I ricchi - Addizionale irpef Comune - Regione
Riforma Fiscale
Riforma Fiscale del Movimento per l'Italia - Riforma irperf - Gianluca Giuseppe Caracciolo - Corigliano Rossano - Addizionale irpef Comune - Regione
Clicca sull’Immagine
Movimento per l'Italia
Clicca sul simbolo del Movimento per l’Italia per saperne di più